Storia

L’eccezionale posizione geografica, unita all’enorme potenziale di osservazione, fu il motivo per cui sul colle vennero innalzate le strutture del castrum Sanctae Mariae que dicitur ad Montem. E’ attestata al 906 la presenza di porte et posterule ille de ipso castello, mentre nel 915 alcune case risultano addossate ad un tonimen: esso era un recinto fortificato caratterizzato da un’alta palizzata di robusti tronchi lignei, disposti attorno all’oracolum di Santa Maria, testimoniato sin dal 787.

Nato come feudo dei Vescovi di Lucca, il castello nel 1952 viene ceduto al Comune di Lucca, il quale si accolla le spese di edificazione in petra et calcina delle strutture del ridotto. Dopo la sconfitta dei Guelfi a Montaperti, nel 1260, il fortilizio passa a Pisa e, dopo alterne vicende, nel 1320 torna a Lucca, conquistato da Castruccio Castracani, che lo tiene per poco tempo. Nel 1327, come racconta Giovanni Villani nelle Croniche, viene infatti preso da Firenze, che negli anni successivi procede alla ristrutturazione delle fortificazioni.

Il castello di Santa Maria a Monte è conservato principalmente nel suo impianto urbanistico: la caratteristica ed originale conformazione “a spirale”, o meglio a cerchi tangenti in un unico punto, rivela la presenza di tre cerchie murarie, con la Rocca, a pianta poligonale con alta scarpa, che incombeva sull’insediamento. Della cinta muraria facevano parte tre torri quadrangolari superstiti: la torre di nord-est, l’attuale campanile della Collegiata, ad ovest la torre dell’asilo.

LA CITTA

MUSEI

Museo di Casa Carducci

Divenuta Museo nel novembre 2003, questa è la casa in cui visse la famiglia Carducci dal 1856 al 1858. Al numero civico 29 di Via Carducci, già Renaio, vi abitavano il dottor Michele, medico chirurgo del paese, con la moglie Ildegonda Menicucci ed i loro due figli Dante e Valfredo…

Scopri di più…

Area archeologica “La Rocca”

Gli scavi archeologici condotti sulla Rocca a partire dalla metà degli anni Ottanta del Novecento hanno messo in luce un vero e proprio “palinsesto” sul quale si sono succedute numerose fasi costruttive che hanno caratterizzato la storia evolutiva del sito…

Scopri di più…

Museo Civico “Beata Diana Giuntini”

I locali espositivi del Museo Civico “Beata Diana Giuntini” fanno parte di un edificio situato in continuità con l´Area Archeologica La Rocca. Il museo è un luogo che accoglie tanto il legame della comunità con le sue tradizioni quanto tutte quelle testimonianze storiche declinate nei reperti archeologici esposti…

Scopri di più…

Torre dell’orologio

Contigua al Palazzo del Podestà s’innalza la Torre dell’Orologio, in mattoni a faccia vista. Alta sei metri – ma in origine sicuramente contraddistinta da un’altezza più elevata – e suddivisa in tre piani, la torre è caratterizzata, similmente alla Torre di Castruccio Castracani, da un basamento in pietra di poco aggettante rispetto alle pareti soprastanti…

Scopri di più…

MUSEI

Museo di Casa Carducci

Divenuta Museo nel novembre 2003, questa è la casa in cui visse la famiglia Carducci dal 1856 al 1858. Al numero civico 29 di Via Carducci, già Renaio, vi abitavano il dottor Michele, medico chirurgo del paese, con la moglie Ildegonda Menicucci ed i loro due figli Dante e Valfredo…

Scopri di più…

Area archeologica “La Rocca”

Gli scavi archeologici condotti sulla Rocca a partire dalla metà degli anni Ottanta del Novecento hanno messo in luce un vero e proprio “palinsesto” sul quale si sono succedute numerose fasi costruttive che hanno caratterizzato la storia evolutiva del sito…

Scopri di più…

Museo Civico “Beata Diana Giuntini”

I locali espositivi del Museo Civico “Beata Diana Giuntini” fanno parte di un edificio situato in continuità con l´Area Archeologica La Rocca. Il museo è un luogo che accoglie tanto il legame della comunità con le sue tradizioni quanto tutte quelle testimonianze storiche declinate nei reperti archeologici esposti…

Scopri di più…

Torre dell’orologio

Contigua al Palazzo del Podestà s’innalza la Torre dell’Orologio, in mattoni a faccia vista. Alta sei metri – ma in origine sicuramente contraddistinta da un’altezza più elevata – e suddivisa in tre piani, la torre è caratterizzata, similmente alla Torre di Castruccio Castracani, da un basamento in pietra di poco aggettante rispetto alle pareti soprastanti…

Scopri di più…

Info

Comune di Santa Maria a Monte
Piazza della Vittoria 47 56020 – Santa Maria a Monte (Pisa)
Tel. 0587/261611 (centralino)
Tel. 0587/261617 (Urp)
info@comune.santamariaamonte.pi.it